img +39 011 4546954
info@fraccalvieri.it
img Via Luigi Leonardo Colli 19 - Torino
  • Follow us:

TORACE UOMO

MAMMELLA AUMENTATA ( GINECOMASTIA)

La mammella maschile aumentata di volume per un eccesso di tessuto adiposo (grasso) ( ginecomastia “falsa”) può essere corretta con un intervento denominato LIPOASPIRAZIONE associata o meno ad intervento di ADENOMAMMECTOMIA, in caso di aumento contemporaneo della ghiandola mammaria ( ginecomastia “vera”).

Indicazione all’intervento
La mammella maschile può aumentare di volume per motivi costituzionali, o in seguito ad un importante aumento di peso oppure dovuto al processo di invecchiamento. In caso di forte dimagrimento invece la mammella maschile tende a svuotarsi e cadere con cute flaccida. L’aumento di volume della ghiandola mammaria, soprattutto se monolaterale, può anche essere il sintomo di un tumore a tale livello.
Disagio psicologico e impaccio fisico, oltre a fattori oncologici in rari casi, sono una sufficiente giustificazione a programmare una correzione chirurgica
Tipo di anestesia e durata dell’intervento
Anestesia generale o anestesia locale con sedazione ( farmaci somministrati per via endovenosa, che fanno rilassare e addormentare il paziente: diversa però dalla anestesia generale o narcosi); dalle 1 alle 2 ore di intervento, a seconda se si opta per la sola lipoaspirazione, associata o meno alla adenomammectomia; day surgery o 1 notte di ricovero.
Dopo l’intervento
Dolore contenuto controllato da analgesici per bocca. Guaina contenitiva a canottiera da indossarsi continuativamente per 1 mese dopo l’intervento. Ripresa lavorativa “da ufficio” dopo 1 settimana s.c.., in caso di lavoro piu’ pesante è necessario un periodo di convalescenza un po’ più lungo.
La guida può essere ripresa 2 settimane dopo l’intervento chirurgico s.c..

Cicatrici
Ferita di 7-8 mm circa a livello della regione ascellare e/o del solco sottomammario se si effettua solo la lipoaspirazione. Ferita circolare attorno all’areola se si effettua una asportazione della ghiandola mammaria e/o una riduzione della cute in eccesso. Punti interni e riassorbibili. Di solito cicatrici quasi invisibili dopo 2 mesi, s.c.
Obiettivo dell’intervento

Aspetto naturale e più giovane del torace. Scomparsa dei sintomi pre-operatori quali disagio psicologico e impaccio fisico.
Foto

TATUAGGI

I TATUAGGI possono essere eliminati con una tecnica denominata LASERTERAPIA. Il laser è un Neodimio-Yag, Q-switched, con lunghezze d’onda 532 e 1064.

Indicazione all’intervento
Presenza di tatuaggi, di colore variabile. Necessarie più sedute a distanza di 1 mese circa l’una dall’altra.
Tipo di anestesia e durata dell’intervento
Nessuna anestesia oppure crema anestetica da contatto. Lieve pizzicore al trattamento
Durata legata alla grandezza del tatuaggio da trattare.
Dopo l’intervento
Lieve arrossamento per qualche ora. Crosticine sulle zone trattate che durano 10-15 giorni circa.
Cicatrici
Nessuna evidenza cicatriziale, s.c.
Obiettivo dell’intervento

Attenuazione fino alla totale scomparsa del tatuaggio
Foto