img +39 011 4546954
info@fraccalvieri.it
img Via Luigi Leonardo Colli 19 - Torino
  • Follow us:

ARTO INFERIORE

ADIPOSITA’ LOCALIZZATA ( cellulite)

L’Adiposità localizzata agli arti inferiori ( comunemente chiamata cellulite ma differente da essa) può essere corretta con un intervento denominato LIPOASPIRAZIONE o LIPOSUZIONE. Questa metodica viene effettuata in sala operatoria e consiste nell’aspirazione di grasso tramite piccole incisioni ( 4-5 mm) attraverso cui vengono inserite delle cannule sterili, che sono collegate ad un aspiratore.

Indicazione all’intervento
La lipoaspirazione pur non essendo un sostituto della dieta e dell’esercizio fisico, è in grado di rimuovere in modo permanente quelle zone di grasso ( fianchi, regione trocanterica – culotte del cheval – cosce, ginocchia ) che non rispondono ai metodi tradizionali di perdita di peso. Candidato all’intervento è infatti un paziente di peso relativamente normale con accumuli di grasso localizzati e cute elastica.

Tipo di anestesia e durata dell’intervento
Anestesia generale o anestesia epidurale ( che comporta l’anestesia solamente delle gambe ); o anestesia locale con sedazione ( farmaci somministrati per via endovenosa, che fanno rilassare e addormentare il paziente: diversa però dalla anestesia generale o narcosi), a seconda del tipo di intervento; dalle 1 alle 4 ore di intervento, a seconda delle zone e alla quantità di grasso da asportare; day surgery o 1 notte di ricovero.

Dopo l’intervento
Dolore contenuto controllato da analgesici per bocca. Guaina da indossarsi per 1 mese giorno e notte. Ripresa lavorativa “da ufficio” dopo 1 settimana s.c.., in caso di lavoro piu’ pesante è necessario un periodo di convalescenza un po’ più lungo.
La guida può essere ripresa 2 settimane dopo l’intervento chirurgico s.c..

Cicatrici
Cicatrici di 4-5 mm, lineari, di solito posizionate in regioni corporee facilmente mascherabili. Tutti punti interni e riassorbibili. Di solito cicatrici quasi invisibili dopo 2 mesi, s.c.

Obiettivo dell’intervento

Rimozione del tessuto adiposo in eccesso e miglioramento dei profili della gamba. A volte solo lieve miglioramento della cellulite.

Foto

ADIPOSITÀ LOCALIZZATA CON ECCESSO CUTANEO

Quando l’adiposità localizzata alle cosce è accompagnata da un eccesso cutaneo, non è più possibile correggere il difetto con la sola lipoaspirazione, ma è necessario provvedere ad un LIFTING DELLA FACCIA INTERNA DELLE COSCE.

Indicazione all’intervento
Presenza un ampio accumulo adiposo (grasso) non migliorabile con la dieta e l’esercizio fisico, associato ad una cute in eccesso. Di solito sono pazienti che hanno subito un calo ponderale notevole, o attraverso la dieta ipocalorica o in seguito a interventi chirurgici bariatrici ( by-pass gastrico, diversione bilio-pancreatica, ecc. ), e che lamentano, oltre a problematiche estetiche, anche disturbi funzionali, quali impaccio al movimento e/o arrossamento e infezione della regione interna delle cosce.
Può essere associato a LIPOASPIRAZIONE delle cosce
Tipo di anestesia e durata dell’intervento
Anestesia generale o anestesia epidurale ( che comporta l’anestesia solamente della regione addominale e delle gambe ); o anestesia locale con sedazione ( farmaci somministrati per via endovenosa, che fanno rilassare e addormentare il paziente: diversa però dalla anestesia generale o narcosi), a seconda del tipo di intervento; dalle 1,5 alle 2,5 ore di intervento; day surgery o 1 notte di ricovero.
Dopo l’intervento
Dolore contenuto controllato da analgesici per bocca. Ripresa lavorativa “da ufficio” dopo 1 settimana s.c.., in caso di lavoro piu’ pesante è necessario un periodo di convalescenza un po’ più lungo.
La guida può essere ripresa 3 settimane dopo l’intervento chirurgico s.c..

Cicatrici
Ferita lineare posizionata all’interno della regione dei peli del pube e che si estende poi nella piega inguinale inferiormente. Tutti punti interni e riassorbibili. Di solito cicatrici quasi invisibili dopo 2 mesi, s.c.

Obiettivo dell’intervento

Rimozione del tessuto adiposo e della cute in eccesso a livello della regione interna delle cosce. Aspetto naturale e più giovane delle cosce.

 

TATUAGGI

I TATUAGGI possono essere eliminati con una tecnica denominata LASERTERAPIA. Il laser è un Neodimio-Yag, Q-switched, con lunghezze d’onda 532 e 1064.

Indicazione all’intervento
Presenza di tatuaggi, di colore variabile. Necessarie più sedute a distanza di 1 mese circa l’una dall’altra.
Tipo di anestesia e durata dell’intervento
Nessuna anestesia oppure crema anestetica da contatto. Lieve pizzicore al trattamento
Durata legata alla grandezza del tatuaggio da trattare.
Dopo l’intervento
Lieve arrossamento per qualche ora. Crosticine sulle zone trattate che durano 10-15 giorni circa.
Cicatrici
Nessuna evidenza cicatriziale, s.c.
Obiettivo dell’intervento

Attenuazione fino alla totale scomparsa del tatuaggio
Foto
Vedi foto tatuaggi altre zone corporee

SMAGLIATURE

Le smagliature si possono trattare
• Con il LASER FRAZIONATO NON ABLATIVO: tale metodica, ambulatoriale, consente un rapido ritorno alla vita sociale del paziente ( permane un modico rossore nella parte trattata per 24-48 ore). Le “colonne termiche” create da questa particolare luce laser stimolano le cellule dell’organismo deputate alla formazione di neocollagene, in grado di migliorare la profondità e la qualità delle smagliature.

Indicazione all’intervento
Presenza di smagliature
Tipo di anestesia e durata dell’intervento
Nessuna anestesia. Lieve fastidio. Trattamento ambulatoriale della durata di 10 minuti circa ( LASER)

Dopo l’intervento
Lieve arrossamento della durata di 24-48 ore circa

Cicatrici
No

Obiettivo dell’intervento

Miglioramento della profondità e della qualità delle smagliature.